UN RUFUS DA URLO FA IL COLPACCIO A PISTOIA

Era un Rufus rimaneggiato quello che si presentava in casa del Rugby Pistoia, secondo in classifica: alle assenze per infortunio di Mingrone e Massari, si erano aggiunte le indisponibilità di Di Giorgio, De Vivo e Ragazzo. Coach Barsotti si era quindi affidato a una seconda linea giovane e inesperta, formata da Guarracino e dall’esordiente Garau; stesso discorso per la mediana: al diciassettenne Galigani era affiancato Bettini, all’esordio ufficiale con il numero 10. L’avversario era fra i più temibili, soprattutto grazie a una mischia molto pesante e a una solidità conclamata, ma i ragazzi di capitan Mariotti sapevano di poter tentare il colpaccio.

Al fischio dell’arbitro Mirabella, la partita sembra però prendere subito una brutta piega per i sanvincenzini: forse la troppa tensione, forse qualche ingranaggio non troppo oliato, fatto sta che dopo meno di un quarto d’ora i padroni di casa segnano due mete (non trasformate). Gli ospiti però non si danno per vinti e accorciano le distanze con il piede di Bettini. Il Rufus riprende coraggio, ma non tutto sembra andare per il meglio: il giovane numero 10 dei Rufus soffre un po’ troppo la pressione e quindi si procede a un rimescolamento dei trequarti, con Fontana spostato all’apertura, Vultaggio a estremo, Balliu a secondo centro e Bettini all’ala. D’altro canto il Pistoia, oltre a non essere devastante in mischia, grazie anche all’ottimo lavoro dei ragazzi di Barsotti, sembra soffrire il gioco al piede sanvincenzino. Il Rufus sfrutta bene il calo psicologico dei padroni di casa e va in meta prima con Alili, abile a concludere una splendida azione in percussione, poi con Fontana, che sfrutta un riciclo di Balliu, azionato proprio da un calcio dell’apertura bluceleste. I padroni di casa tentano la riscossa, ma si va al riposo con il Rufus in vantaggio 10 a 15. Nell’intervallo esce un acciaccato De Fidio per lasciare il posto a Florio. Nel secondo tempo la battaglia si inasprisce, ma il Rufus sembra poter controllare il match, portandosi fuori break con un altro calcio di punizione di Bettini. A metà del secondo tempo Dellorusso alza un buon campanile, la difesa del Rufus sale piuttosto bene, ma il primo placcaggio di capitan Mariotti sull’ala avversaria va a vuoto, così come i tentativi di Bettini e di Vultaggio: il Pistoia segna, non trasforma, ma si rianima. Gli ospiti provano a riallungare, ma, con Bettini momentaneamente fuori per sangue, Vultaggio sbaglia un calcio da posizione non impossibile. La mischia pistoiese inizia a dominare, grazie anche alle forze fresche della panchina; coach Barsotti gioca la carta Berti, che rileva Guarracino, aumentando così il peso del pacchetto sanvincenzino. La difesa del Rufus tiene, ma, a tre minuti dalla fine, cede, concedendo una meta all’ala che, seppur non trasformata, porta i Pistoiesi avanti di due punti. Gli animi si scaldano e il capitano del Pistoia si becca un giallo. Sembra tutto finito, ma i Rufus ci credono ancora: drop di Vultaggio, recuperano palla i padroni di casa e, dopo qualche fase, un ottimo grillotalpa di capitan Mariotti porta alla punizione che deciderà la partita. La posizione è centrale, ma non vicinissima; Bettini si concentra, l’aria è densa di umidità e tensione, parte la rincorsa, la tomaia colpisce il pallone nel modo giusto e l’ovale centra l’H: i Rufus esplodono di gioia, ma non è ancora finita. Una parola di troppo scappata a Bettini dopo il calcio concede una punizione ai pistoiesi, che vanno in touche: la palla viene portata a largo, fin troppo al largo e la difesa dei Rufus con un placcaggio energico porta avversario e pallone fuori dal campo, decretando la fine delle ostilità.

Dellorusso in azione
Dellorusso in azione

Questa sudatissima vittoria, unita alla sconfitta del Gambassi Rugby, porta il Rugby Rufus al momentaneo terzo posto in classifica (l’ultimo disponibile per poter accedera alle poule promozione). Resta comunque ancora molto da lottare al Rufus, a partire dalla prossima domenica alle 14.30, quando a San Vincenzo si presenterà il Rugby Lucca, capolista e, al momento, imbattuto.

Formazione: Mazzarini, Catoni, Dellorusso, Guarracino, Garau, Alili, Orsini, Mariotti (cap), Galigani, Bettini, De Fidio, Massei, Vultaggio, Balliu, Fontana. A disposizione: Berti, Florio, Dedej.

Share Button

Lascia un commento